lunedì 23 agosto 2010

I Brownies di Laurel Evans

Non so voi, ma arriva questo periodo ed io inizio ad entrare in crisi di astinenza di cioccolata. Neanche i gelati mi soddisfano più.
Fa però ancora troppo caldo, e prima che si concretizzi il mio desiderio, ne passerà ancora di tempo.
Allora quando ho intravisto la foto dei Brownies di Laurel Evans preparati solo con cacao, ricetta semplice e veloce presentata nel testo “Buon Appetito America”, non ho esitato un attimo, ed eccoli qui…

IMG_3223fi

Ma che bel libro che è! Ne sentii parlare la prima volta da lei.
E’ riuscito a rapire una persona come me, legata strettamente al suo territorio e alle sue tradizioni, che mai avrebbe pensato di innamorarsi di un testo che parla di cucina americana.
La cosa che più mi ha affascinato, non è solo il semplice linguaggio, o la precisione delle ricette, o le belle foto e i curiosi aneddoti, ma il fatto che l’autrice sia riuscita pienamente a conciliare la tradizione americana con il gusto italiano, insomma…proprio un bel libro!

IMG_3200fi

BROWNIES di Laurel Evans

Ingredienti:
150gr di burro
250gr di zucchero
75gr di cacao
¼ di cucchiaino di sale
½ cucchiaino di estratto di vaniglia (io ho utilizzato una bacca)
2 uova fredde
60gr di farina
80gr di pezzetti di noci o di noci Pecan (facoltativo) (io non le ho aggiunte)

Preparazione:
Scaldare il forno a 180C° e sistemare la griglia nella parte più bassa del forno. Foderate di carta forno una teglia quadrata di 20cm.

Fondete a bagnomaria il burro, lo zucchero, il cacao e il sale, mescolando di tanto in tanto finchè il composto è liscio e caldo. Togliete dal fuoco il pentolino con il composto e lasciate raffreddare leggermente.

Unite la vaniglia e mescolate con un cucchiaio di legno. Incorporate le uova uno alla volta, mescolando vigorosamente dopo ogni aggiunta. Quando il composto è denso e omogeneo, unite la farina e mescolate finchè si amalgama, poi sbattete con forza per 40 volte. Se le usate, unite le noci.Versate il composto nella teglia.

Cuocete finchè inserendo uno stecchino nel dolce, ne esce ancora leggermente umido, per circa 20-25 minuti. Fate raffreddare del tutto e tagliate in quadratini.

Tradizionalmente i Brownies si mangiano da soli, ma potete provarli anche con la panna montata e le fragole.


Una squisita e deliziosa scioglievolezza, ecco come definirli!!!


27 commenti:

Daniela ha detto...

Tiene una pinta riquisima!

piccoLINA ha detto...

Li ho assaggiati in diverse occasioni ma non li ho mai preparati, ma sono di certo una delizia per i golosastri (come me) amanti di cioccolato! Magari provo con questa ricetTINA! :-)
Grazie.
Un abbraccio e buona giornata
Paola

Cey ha detto...

Quel libro è adorabile =) Tante ricette semplici e sfiziose =) e poi mi piace anche il modo che ha di raccontarle =) e questi brownies che ancora non ho provato sembrano così belli umidotti *_*

alLoryInCucina ha detto...

adoro i brownies, li ho mangiati la prima volta 23 anni fa nel mio unico viaggio negli States e poi una volta a casa ho cercato di riprodurli. La prossima volta provali con le noci...sono davvero una specialità. :-) Buona giornata

Tery ha detto...

A vederli sembrano proprio un cioccolatino!
Che voglia di mangiarli!!

Glu.fri cosas varias sin gluten ha detto...

Tinuccia ma che belli questi brownies..io li amo, vengono bene anche gluten free
Tu hai saputo dargli aroma di casa !!
Baci, Simonetta

ViaggiandoMangiando ha detto...

li ho fatti anch'io gia' diverse volte, sono buonissimi! ho fatto anche la sua apple pie, vieni a vedere se ti va, ciao! ale

Alessia ha detto...

Ho anche io questo libro e lo trovo come te davvero ben fatto, anche se non mi sono ancora cimentata in ricette per un periodo un po' di stanca :) arriveranno senz'altro tempi migliori, in cui questi brownies, che ti sono riusciti perfettamente, saranno miei!

°.°. Martina .°.° ha detto...

troppo bello il tuo blog, mi piace un sacco! e questa ricetta è golosissima! se vuoi passa da me:http://panpepatosenzapepe.blogspot.com/

giulia pignatelli ha detto...

devono essere ottimi, prima o poi il libro lo compro!

Lady Cocca ha detto...

Tesoro sono divini...si sciolgono in bocca!!
baciiiiiiiiiiiiiiii

Gaia ha detto...

tinuccia,
l'astinenza da cioccolato è una gran brutta malattia. ti capisco, e per questo io non riesco a starne tanto alla larga!
:-)
ho per caso intravisto la copertina di quel libro proprio oggi, navigando in una libreria online.
che sia il destino che mi chiama?
mi sa che mi tocchera' ordinarlo!!

un bacione

il ramaiolo ha detto...

Non esiterei un attimo nel gustarmene uno.... Ciao!!!

terry ha detto...

Sia il libro che il suo blog mi affascinano molto! così come questi bronies...ti son venuti benissimo! e mi sa sarn spariti in un battibaleno!:)

Laurel Evans ha detto...

Wow! Grazie mille... sono molto lusingata dal tuo post e contentissima che piacciono sempre i brownies! Io li ho fatti ieri sera per la 980,000,000ma volta...
A presto!
-Laurel

Kiarina77 ha detto...

Ciao Tinuccia, che meraviglia questo post... complimenti a te e... a Laurel! Copiata... un abbraccio

blunotte ha detto...

Devono essere deliziosi questi brownies, li provo la prossima volta che viene la mia amica inglese, lei li adora!

Francesca ha detto...

ce l'ho anche io quel libro: favoloso...così come devono essere favolosi i tuoi brownies

Luciana ha detto...

Anche io ho quel libro...è fantastico, pieno di ricette sfiziose!!! I tuoi brownies sono usciti perfetti, belli umidi all'interno, proprio come devono essere!!!..Complimenti tesoro, un abbraccio cara Tinuccia...a presto ;-)

iaia ha detto...

Che meraviglia!ciao sono arrivata a te tramite il blog di Elisa Aggiungi un posto a tavola...e ora sono una tua lettrice,credo proprio che passerò a trovarti spesso..ciao ciao

Giusy ha detto...

Mamma mia devono essere una bontà! Mi sanno di morbisdosi e soffici!! Brava!!

Kitty's Kitchen ha detto...

Da come ne parli sembra proprio un bel libro e questa ricetta mi piace, il brownie classico è sempre un piacere

Tinuccia ha detto...

Grazie di cuore a tutti:)

Laurel, sono io che ringrazio te per la passione e la professionalità che ci hai trasmesso attraverso il tuo bellissimo libro:)

Chiara Mazzoni ha detto...

CIao,complimentissimi per il blog,è davvero bello,pulito e pieno di passione.Ho visto questa ricetta dei brownies di Laurel Evans,è fantastica come il suo libro.Anch'io ho provato a fare alcune ricette tratte dal libro "buon appetito america" se ti va passa per una visitina :) ti lascio il mio indirizzo www.unapassionedeliziosa.blogspot.com

Anonimo ha detto...

Ciao a tutte sono un'americana.......nei sogni,si adoro tutto degli States nei miei frequenti viaggi ho imparato ad apprezzare la loro cucina e a diffidare della nostra cucina importata e stravisata l'unica cosa che proprio non riesco a capire di questa gustosissima ricetta come di altre sono le misure ed i pesi .Nello specifico:quando si dice ad esempio 1/4 di cucchiaino si riferisce alla loro misura o alla nostra.....io per non sbagliare ho comprato il loro set di cucchiai da misura ,ma non li ho mai usati vorrei sapere è questo il momento giusto di utilizzarli?*-*rispondetemi per favore!!!!

Anonimo ha detto...

Scusatemi se irrompo così nella vostra discussione ma ho bisogno di sapere se per 1/4 di cucchiaino si intende la loro misura o la nostra!!!!sono un'appassionata di american Kitchen,ma ogni volta che provo a copiare una loro ricetta brancolo nel buio con i pesi e le misure...(pensate ho comprato tutto il set di cucchiaini di varie misure),ma ho poi paura di sbagliare.ricapitolando in queste ricette della bella e brava cuoca americana le misure sono italiane o americane?ora che vi ho scoperte non vi lascio più!*-*

Tinuccia ha detto...

Ciao! Io ho utilizzato proprio un quarto di cucchiaino da caffè. Grazie e buona giornata!:)